Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
martedì 11 dicembre 2018 ..:: #cimettiamoletende seconda serata ::.. Registrazione  Login
 Text/HTML Riduci


 Stampa   
Navigazione Sito

 Links Riduci


  
 #cimettiamoletende Riduci

#cimettiamo le tende: dibattito sulla condizione lavorativa delle donne nel settore agricolo
 
FLAI CGIL CATANIA #cimettiamoletende
 

"Madre Terra Produttività, Riscatto Sociale e Formazione", il tema del secondo appuntamento di #cimettiamoletende l’iniziativa della Flai-Cgil, in corso a Catania. Al centro del dibattito la condizione lavorativa delle donne nel settore agricolo. A presiedere Giacomo Rota (Segretario generale della Cgil di Catania). La relazione è stata affidata ad Angela Battista, responsabile Coordinamento donne Cgl di Catania. Sono intervenuti: la lavoratrice forestale Giuseppa Lo Monaco, la segretaria provinciale della Flai Cgil Catania, Maria Rosa Favorito, Piero Mammano, responsabile Cope Catania, Graziella Sofia del Coordinamento Donne. Il focus formazione è stato affidato a Concetta La Rosa, segretaria confederale Cgil Caltagirone, mentre Paola Barrano ha parlato delle start-up nel settore agricolo. Ha concluso la segretaria confederale Cgil Margherita Patti.

Nella relazione, Angela Battista ha citato l'esperienza della startup femminile Orange Fiber. "Numerose sturtup del settore agricolo da parte di giovani donne imprenditrici oggi ci danno un segnale importante di speranza e di riscatto sociale. Una terra che diventa produttiva e fonte di idee positive che trovano concretezza nel mercato del lavoro; ed è proprio significativo che un esempio di questo genere provenga dalla nostra terra, la Sicilia. Due giovani donne catanesi, con la voglia di rivoluzionare il mondo della moda grazie al loro tessuto ecosostenibile, hanno vinto la prima edizione italiana del premio per l'imprenditoria sostenibile femminile voluto da ELLE e Le Comptoir de l'Innovation con il sostegno del gruppo intesa Sanpaolo". Altro esempio di buone prassi citato da Angela Battista è stato l'incubatore Green Geek, un portale 'in rosa' che offre notizie,racconti e un'offerta di viaggio in strutture ricettive ecoturistiche, così come il ritorno dei grani antichi in Sicilia, che tornano a riempire i campi, ricostruiscono paesaggi, arricchiscono la biodiversità di un'agricoltura che da decenni ha ridotto a poche specie super selezionate il frumento dell'isola che fu uno dei granai dell'impero romano.

Dopo gli interventi della lavoratrice forestale Giuseppa Lo Monaco, della segretaria provinciale della Flai Cgil Catania, Maria Rosa Favorito, di Piero Mammano, responsabile Cope Catania, di Graziella Sofia del Coordinamento Donne, il focus formazione è stato affidato a Concetta La Rosa, segretaria confederale Cgil Caltagirone, ha concluso la segretaria confederale Margherita Patti: "Da sempre le donne, con il loro lavoro e il loro sguardo differente sulla realtà, hanno apportato un valore specifico all'agricoltura. Ce lo dicono la storia dei territori e la storia delle donne. E per lo stesso motivo crediamo sia necessario che venga data la giusta importanza di un vero e proprio "welfare dell'agricoltura" , con un modello economico che tenga in conto della prassi già riconosciute come valide e nel contempo alternative e basate sul valore della terra. Una fra tante, l'ippoterapia".

 
(3 maggio 2016)

La galleria fotografica dell’incontro


 Stampa   
   Riduci

Verso il congresso

Flai-Cgil

Tutti i documenti

congressuali

CLICCA QUI


 Stampa   
Copyright (c) FLAI CGIL CATANIA   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation