Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
domenica 15 dicembre 2019 ..:: Consorzio di Bonifica ::.. Registrazione  Login
 Text/HTML Riduci


 Stampa   
Navigazione Sito

 Links Riduci


  
 Copnsorzio Bonifica Riduci

Consorzio Bonifica Catania, Mandrà  (Flai Cgil Catania): "Necessaria la stabilizzazione degli stagionali. Risposte in tempi brevi, o sarà lotta dura"

 

 

Intervento del Segretario generale della Flai Cgil, Pino Mandrà, sulla drammatica situazione del Consorzio di Bonifica di Catania, incapace di assicurare continuità nella fornitura d'acqua all'agricoltura, e sul futuro dei lavoratori stagionali.

"Il Consorzio di bonifica anche per quest'anno continua ad essere in una situazione delicatissima: la campagna irrigua è stata, infatti, avviata in grande ritardo - dichiara Mandrà - . La dirigenza tende ad avvalersi di collaborazioni esterne, preferendo queste alle professionalità interne, mentre la miope politica della Regione Siciliana dilata sempre più i tempi di avvio dei lavoratori stagionali. La conseguenza di questa situazione è facilmente intuibile: il Consorzio non è in grado di esprimere pienamente le sue potenzialità.

La Regione si appresta a varare una riforma del settore, l'ennesima, ma il tema di fondo rimane quello del futuro dei lavoratori dei Consorzi di Bonifica - prosegue il segretario provinciale Flai - . Sul tavolo vi sono molti temi, e su alcuni possiamo anche non essere aprioristicamente contrari, ma la cosa più grave è che non si parla dei lavoratori e del loro destino. Da parte nostra, poniamo poche, ma precise, domande:  che fine faranno i lavoratori a tempo indeterminato? Che fine faranno i lavoratori stagionali del Consorzio di Bonifica della provincia di Catania, che non riesce a mettersi in moto senza i lavoratori stagionali?

I fatti - aggiunge Pino Mandrà - dimostrano che i lavoratori del Consorzio di Bonifica di Catania sono in numero insufficiente, per questo la Flai Cgil di Catania ritiene urgente avviare la stabilizzazione degli stagionali. Come detto, riteniamo che la dirigenza del Consorzio di Catania continui a commettere l'errore, per noi molto grave, di affidare spesso lavori di manutenzione a ditte esterne, piuttosto che avvalersi dei lavoratori stagionali che hanno tutte le competenze tecniche e professionali per svolgerli.


A causa di ciò, i lavoratori stagionali non raggiungono più le 151 giornate, che rappresentano le garanzie occupazionali, perdendo oltre duemila euro del suo reddito. Per la Flai CGIL di Catania tutto questo non è più tollerabile, anche perché nella parte occidentale della Sicilia i lavoratori stagionali riescono a raggiungere le 151 giornate.


Se non dovessimo ricevere risposte in tempi brevi da parte del Consorzio di Bonifica 9 Catania - conclude il Segretario generale della Flai Cgil di Catania - nei prossimi giorni attiveremo tutte le forme di lotta necessarie, anche molto dure".

(29 luglio 2019)


 Stampa   
   Riduci

Verso il congresso

Flai-Cgil

Tutti i documenti

congressuali

CLICCA QUI


 Stampa   
Copyright (c) FLAI CGIL CATANIA   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation