Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
martedì 7 luglio 2020 ..:: Catania agricoltura e covid ::.. Registrazione  Login
Navigazione Sito

 Links Riduci


  
 Agricoltura Riduci

Agricoltura e Covid, Cgil e Flai: “Cabina di regia provinciale come in altre regioni”

Durante la fase più grave dell'emergenza a Catania molto attivo anche il caporalato

Una cabina di regia contro il caporalato in agricoltura, ma ritagliata su base provinciale. Non è una richiesta solo tecnico-formale quella di Cgil e Flai Cgil di Catania che segnalano come "proprio perché l'agricoltura e i suoi lavoratori non si sono mai fermati durante la fase 1 dell'emergenza Covid , anche il caporalato ha continuato ad agire indisturbato, e si è persino irrobustito approfittando della mancanza di controlli nella fase più difficile della lotta al virus. Il fenomeno si presenterà  nuovamente in questa fase due - segnalano la Flai e la Cgil di Catania -  e proprio in concomitanza con la raccolta dei prodotti ortofrutticoli di stagione.

Per questo il sindacato, se da un lato apprezza il provvedimento di sanatoria del governo nazionale che finalmente offre la possibilità di regolarizzare i lavoratori migranti, dall'altro sottolinea che le "maglie strette" per la regolarizzazione lasceranno esclusi dalla sanatoria molti lavoratori destinati ad ingrossare il limbo del lavoro nero in agricoltura. Molti saranno esclusi per la tempistica molto ristretta; anche per questo la Flai Cgil nazionale ha presentato un un'emendamento per una rimodulazione.

Da Catania parte dunque la richiesta di miglioramento del provvedimento, ma anche la sollecitazione a Inps e a Prefettura ad irrobustire analisi e  verifiche, creando appunto una cabina di regia provinciale, cucita su misura per i bisogni del territorio etneo. Di certo l'approvazione della legge 199 del 2016 è stato un grande passo al quale la Flai e  la Cgil di Catania hanno dato un contributo per la realizzazione.

Oggi però è necessario fare un passo avanti; da tre anni sollecitiamo una cabina di regia territoriale e in questa fase 2 di emergenza Covid è più che mai urgente realizzarla. Ciò accade già in Campania e in Calabria, e in molte province pugliesi. Tutto questo si inquadra nell'ottica di un collocamento pubblico in agricoltura e a uno sguardo più attento al ruolo delle lavoratrici nei campi, la cui preziosa manodopera è spesso soggetta a vessazioni e a nuove violenze di genere che non possiamo far finta di non vedere".

(5 giugno 2020)


 Stampa   
   Riduci

Verso il congresso

Flai-Cgil

Tutti i documenti

congressuali

CLICCA QUI


 Stampa   
Copyright (c) FLAI CGIL CATANIA   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2020 by DotNetNuke Corporation